Il romanzo di Costantinopoli: guida letteraria alla Roma

Il romanzo di Costantinopoli: guida letteraria alla Roma d'Oriente ❮Download❯ ➿ Il romanzo di Costantinopoli: guida letteraria alla Roma d'Oriente ➺ Author Silvia Ronchey – Thomashillier.co.uk Le voci di centocinquanta testimoni, tra poeti, viaggiatori, filosofi, esploratori, eruditi, pellegrini, avventurieri di ogni nazionalit ed epoca, accostate come in un mosaico variegato e scintillante Le voci di centocinquanta testimoni, tra poeti, di Costantinopoli: PDF/EPUB ¼ viaggiatori, filosofi, esploratori, eruditi, pellegrini, avventurieri di ogni nazionalit ed epoca, accostate come in un mosaico variegato e scintillante, compongono l eterno romanzo di Costantinopoli Da Procopio a Le Corbusier, da Paolo Silenziario a Mandel stam, da Psello a Dos Passos, da Anna Comnena a Flaubert, da Ibn Battuta a Gide, da Gilles a Loti, da Grelot a Melville, da Andersen a Cocteau, da Chateaubriand a Fermor, da De Il romanzo Kindle - Amicis a Mark Twain, da Byron a Yeats, da Nerval a Pamuk, narrazioni e descrizioni si snodano attraverso la Roma d Oriente in dieci percorsi un inconsueto itinerario topografico che anche un viaggio nel tempo e nei segreti di un eredit storica, artistica e culturale, quella bizantina Ogni percorso illustrato da una mappa itinerario e da un introduzione scientifico narrativa ai monumenti e ai luoghi, che fornisce anche indicazioni precise per rintracciarli nel labirinto dell antica Citt romanzo di Costantinopoli: MOBI í Un breve apparato di note, un indispensabile quanto aggiornata bibliografia e un supplemento biografico con i profili di tutti gli autori convocati completano il volume, corredato inoltre da pi di centocinquanta immagini tra disegni, incisioni, foto d epoca e mappe.


10 thoughts on “Il romanzo di Costantinopoli: guida letteraria alla Roma d'Oriente

  1. Dvd (Abacab) Dvd (Abacab) says:

    Credo e immagino che la maggior parte dei lettori, nella parte pi profonda e vanesia del proprio io, quando gli passa sotto gli occhi uno di quei capolavori della narrativa che lo fa emozionare, sbalordire riflettere e sospirare, ambirebbe scrivere qualcosa di anche solo lontamente paragonabile La bellezza porta alla bellezza per la strada dell emulazione.Ecco, io dopo aver finito questo colossale monumento all erudizione e all anedottica, vorrei aver scritto qualcosa di simile.Il tema central Credo e immagino che la maggior parte dei lettori, nella parte pi profonda e vanesia del proprio io, quando gli passa sotto gli occhi uno di quei capolavori della narrativa che lo fa emozionare, sbalordire riflettere e sospirare, ambirebbe scrivere qualcosa di anche solo lontamente paragonabile La bellezza porta alla bellezza per la strada dell emulazione.Ecco, io dopo aver finito questo colossale monumento all erudizione e all anedottica, vorrei aver scritto qualcosa di simile.Il tema centrale di questa sterminata antologia di racconti, aneddoti, brani di diari, di resoconti di viaggio, che spaziano dalla fine dell et antica fino ai nostri giorni, ovviamente la citt di Costantinopoli Costantinopoli Roma d Oriente, dice il sottotitolo, luogo dai molti nomi e, per tutto il nostro Medioevo, conosciuta pi semplicemente come la Citt , come se non servisse aggiungere altro.Esiste solo un altra citt al mondo che pu vantare lo stesso privilegio, ossia di avere un nome tanto grande da essere sinonimo di mito, ed inevitabile che queste due citt , madre e figlia, abbiano attratto nei secoli schiere infiniti di visitatori e curiosi, accecati da quel gigantesco nome e da tutto il bagaglio simbolico, culturale, politico, storico che questi si portavano dietro.Io sono ovviamente fra questi e mentre di Roma, per vari motivi, ho avuto una discreta conoscenza, di Costantinopoli non ne ho avuto nessuna E seppure una visita mi piacerebbe farla, della Citt dei basilei greci rimasto talmente poco da farmela solo rimpiangere, giacch la Istanbul turco ottomana l ha sommersa e disgregata come una devastante alluvione.Cosa sia stata quella favolosa citt , degna erede di Roma, ce lo racconta questo libro, attraverso testimonianze di tutte le epoche che descrivono ci che era o ci che era rimasto, con punti di vista assai diversi e analizzando secondo un itinerario ideale le aree e i monumenti principali della Costantinopoli bizantina E un viaggio lungo 800 pagine , con un corposo corredo di note e di biografie in coda, ma che non stanca chi interessato a conoscere quello che stata questa estrema propaggine di forma triangolare del continente europeo che tanto peso ha avuto sulla storia di tutta Europa Anche se ce lo dimentichiamo, troppo spesso Forse perch lo stereotipo illuminista e gibbsoniano dell et bizantina come indegna e degradante conclusione della parabola romana ha inciso per lunghissimo tempo sui programmi scolastici moderni, che hanno dedicato un miserrimo spazio a quella straordinaria e complessa entit statuale dalla vita lunghissima con buona approssimazione, 395 1453 che, fino alla fine, nonostante ormai dall epoca di Giustiniano parlasse in greco e non comprendesse pi il latino, insister a chiamarsi con diritto impero dei Romani.E mentre Roma si riduceva a un borgo cosparso di immense rovine, Costantinopoli fioriva, padrona di tutta la met orientale del Mediterraneo, edificandosi in una meravigliosa successione di spazi templi e palazzi capaci di non impallidire di fronte a quelli della citt madre Conoscendo cosa fosse la Roma imperiale, questo vale di per s come il pi alto dei giudizi.Tuttavia, mentre Costantinopoli, assalita da ogni parte e dall avanzare inarrestabile dell onda musulmana in particolare lentamente arretra, ristagna e sopravvive, Roma rimane fondamentale per tutto l Occidente come centro della Cristianit , sede dei papi, con tutto quel che ne consegue in termini di potere politico e economico, fino a rinascere, anche e soprattutto a livello edilizio e urbanistico, con il Rinascimento Le due Citt seguono due strade antitetiche, e per Costantinopoli la strada, dopo l ultima rinascita dell XI secolo, si fa drammaticamente ripida c nel 1204 l inopinato sacco il primo della sua storia da parte degli eserciti della IV crociata e poi l inevitabile colpo di grazia del maggio 1453 I Turchi continueranno a chiamare quella citt Costantinopoli, ma ormai gi altro la chiamano Stamboul, che una storpiatura di un nome difficilmente digeribile a livello glottologico Diventer Istanbul, quale tuttora Altro, appunto.E del mito di Costantinopoli, davvero, alla fine rimasto solo il nome, come recita il famoso proverbio citato anche ne Il nome della rosa di Eco di Roma, ancora, rimane qualche cosa di pi , dopotutto.Per concludere, il libro interessantissimo e, strano a dirsi data la tematiche e la mole, molto godibile vista anche la colloquialit della divulgazione Il lavoro che ci sta dietro letteralmente monumentale e, per come stato pensato, veramente lodevole Un saggio straordinario che non posso che consigliare


  2. Arybo ✨ Arybo ✨ says:

    Se siete interessati a Costantinopoli, se gi conoscete la citt antica oppure la volete scoprire attraverso le parole di chi ci ha preceduto Bello, bello.


  3. Pietro Sansone Pietro Sansone says:

    Ottimo, fa venire voglia di andare Impressionante raccolta di scritti da decine di autori attraverso 2000 anni di storia.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *